Chiese
02/02/2016
Chiese

CHIESE
 
Domegge:
S. Giorgio
La Chiesa Parrocchiale di S. Giorgio è del 1861-1865, edificata su progetto redatto dall’ing. Sandi e riveduto dal Segusini e consacrata il 20 Aprile 1933. Cupola e coro sono stati affrescati dal Bargellini nel 1930. Possiede una “Madonna con bambino in trono fra S.Apollonia e Santa Lucia” attribuita a Marco Vecellio.
S. Rocco – Via Roma
Era la chiesa della scuola dei Battuti quindi forse esisteva già nel 1500; l’attuale è del 1858. Vi è conservato un dipinto attribuito a Francesco Vecellio con la “Madonna in trono con bambino tra i santi Rocco e Sebastiano”. La leggenda vuole che alla sua campana si attribuissero molte virtù contro il cattivo tempo e si diceva che un uomo faticava a suonarla perché gli stregoni si sforzavano di impedirne il potente suono.
S. Giuseppe – Via Roma
Fu fatta erigere nel 1600 dal pievano Giuseppe Nardei.
Madonna delle Grazie – Borgata Valmassoi
Eretta nel 1805.
Madonna della Salute – Borgata Collesello
Eretta nel 1747 da Don G.B. Barnabò, pievano di Pieve. La pala dell’altare si dice sia un gonfalone eseguito da Tiziano Vecellio per la chiesa di Pieve di Cadore.
S. Bona – Borgata Deppo
Benedetta nel 1847.
Madonna della Neve (S.Antonio) – Val di Croce
Eretta nel 1508 sulla strada che allora portava a Lozzo, fu consacrata nel 1659. La Madonna che vi è dipinta ad affresco si dice abbia versato lacrime.  
 Vallesella:
S.Vigilio – P.zza S. Vigilio
La storia di questa chiesa parrocchiale è molto tormentata. Il primo edificio fu costruito nel 1336; nel 1770/1772, essendo già cadente, venne sostituito da un altro su disegno dello Schiavi e fu consacrato nel 1790. Danneggiata pesantemente dalle erosioni sotterranee provocate dall’invaso del lago artificiale del Centro Cadore, la chiesa venne rifatta su tre navate e riconsacrata nel 1957. La sostituisce oggi il nuovissimo edificio progettato dal p.e. Adriano Costantini e consacrata il 28 luglio 1990. L’organo è un Cappelato di Padova (1946/1947).
Madonna delle Grazie – Loc. Molinà
Eretta al posto di un capitello nel 1510/15 per voto del Comune di Domegge protetto negli anni 1508/09 dagli attacchi dei Tedeschi. La parte vicina al campanile fu costruita da Nicolò Ruopel di Carnia mentre nel 1573/80 la confraternità dei Battuti ottenne di ampliarla aggiungendo un altare in onore di Santa Apollonia. Venne consacrata nel 1582 e restaurata nel 1926. Caratteristica è la sua pianta irregolare con due absidi:una a tre lati, l’altra (più vecchia) a due. Vi è annessa una cella,già abitata da un eremita,unico esempio rimasto in Cadore. La leggenda vuole che la chiesa dovesse essere costruita dalla parte di Calalzo ma “….la Madonna si oppose,per maggior simpatia verso quei di Domegge,e la notte faceva trasportare,a mezzo di divini manovali,le fondamenta che si piantavano ogni giorno. E il gioco durò per parecchie notti finché quei di Calalzo,visto che colla Madonna non c’era da scherzare,dovettero starsene cheti e rassegnati perché la chiesa si piantasse su quel di Domegge.”
 
Grea:
S. Leonardo – Piazza S. Leonardo
Una prima chiesa fu costruita nel 1389. L’attuale, gotica, è del 1430, ma nel 1536 e negli anni seguenti si lavorò ancora per la sua costruzione. Possiede un affresco che risale alla fine del 1400, prima del 1500, con la Madonna, il bambino e, ai lati, i Santi Sebastiano e Rocco.
S.Antonio da Padova – Loc. Bieggia
Benedetta nel 1857, fu restaurata nel 1927.