Itinerari
02/02/2016
Itinerari

ITINERARIO N.1:
 
Tempo percorrenza = 0.30 min
 
P.zza dei Martiri Domegge – Via Venezia – Palestra di Roccia Vallesella – Ponte sul Lago – Campeggio Colonia.
 
• Breve percorso periferico che partendo dalla piazza antistante la chiesa di San Giorgio permette di raggiungere la frazione di Vallesella attraverso una comoda strada completamente pianeggiante; vi è la possibilità di ammirare la palestra di roccia e “L'antica stalla di Gaetano”, trasformata in piccolo allevamento di bestiame. Giunti a Cologna è possibile fermarsi per un pic-nic oppure fermarsi a mangiare una pizza.
 
 
ITINERARIO N.2:
 
Tempo percorrenza = 0.30 min
 
P.zza Vallesella – Pignola – Chiesetta del Molinà.
 
• Facile sentiero che permette di raggiungere comodamente la chiesetta del Molinà.
Partendo dalla piazza di Vallesella si procede in direzione del lago e poi verso la località di “Pignola”. Qui si può assistere ad una straordinaria visuale del Lago del Centro Cadore e ammirare gli ampi prati, un tempo adibiti al pascolo di bestiame e allo sfalcio dell’erba.
 
 
ITINERARIO N.3:
 
Tempo percorrenza = 0.40 min
 
P.zza Grea - Rizzios.
 
• Percorso che si snoda interamente nell'ambiente boschivo, pressoché pianeggiante con qualche lieve salita. Il sentiero permette di raggiungere comodamente la frazione di Rizzios nel comune di Calalzo di Cadore da cui poi si può proseguire, attraverso la strada comunale in direzione di Calalzo oppure, una volta giunti in località “Caravaggio”, raggiungere l'area pic-nic di “ Pracedelan” o proseguire verso la “Cascata delle Pile”.
 
 
ITINERARIO N.4:
 
Tempo percorrenza = 0.50 min
 
P.zza dei Martiri Domegge – Collesello – Percorso Vita – Val Bieggia – P.zza Grea.
 
• Percorso naturalistico il quale offre la possibilità, una volta giunti a Collesello, di godere di straordinari panorami del intero comune e delle frazioni. Il sentiero si snoda tra pini e larici in leggera salita e presenta, per buona parte della sua lunghezza, le tabelle del “percorso vita” per mezzo delle quali è possibile svolgere semplici esercizi ginnici. Una volta giunti dei pressi del ex poligono di tiro in località “Val Bieggia” si può proseguire per raggiungere la frazione di Grea.
 
 
ITINERARIO N.5:
 
Tempo percorrenza = 1.30 h
 
P.zza Domegge – Via Venezia – Vallesella – Ponte sul Lago – Località Talagona – Focén – Ponte sul Lago – Ciòupe – P.zza dei Martiri Domegge
 
• Percorso di notevole pregio naturalistico non molto impegnativo dal punto di vista fisico con lunghi tratti pianeggianti e alcuni lievi tratti in salita di breve durata fino alla località “ Talagona”.
Una volta raggiunta la località “Talagona” è possibile ammirarne il torrente omonimo e continuare il percorso tra abeti, pini e faggi tramite un tratto in salita della durata di 10 min fino a raggiungere la strada carrabile che porta al rifugio “Padova”. Il percorso termina costeggiando il lago e risalendo verso P.zza dei Martiri tramite la strada delle “Ciòupe”.
 
 
TINERARIO N.6:
 
Tempo percorrenza = 1.40 h
 
P.zza Domegge – Ciòupe – Ponte sul Lago – Mulin – Ponte sul Cridola - Lorenzago
 
• Percorso quasi del tutto pianeggiante, non faticoso, rilassante.
Attraversato il lago si giunge in località “Mulin” dove, sul torrente Saceìdo, vi era un mulino funzionante fino a poco prima del 1966, anno in cui fu distrutto dall'alluvione.
Si prosegue per una strada carrabile fino a raggiungere il nuovo ponte sul torrente Cridola, poi da qui è possibile raggiungere Lorenzago con una strada in leggera salita.
 
 
ITINERARIO N.7:
 
Tempo percorrenza per rif. “CERCENA' “ = 1 h
Tempo percorrenza per rif. “PADOVA “   = 2 h
 
P.zza Domegge – Ciòupe – Ponte sul Lago – Focén – Rif. Cercenà – Rif. Padova
 
• Questo itinerario tocca due dei tre rifugi presenti sul territorio di Domegge:
Rifugio Cercenà, una straordinaria oasi verde immersa tra abeti e larici e rifugio Padova, situato sotto le crode del Montanel e degli Spalti di Toro, base di partenza per escursioni più impegnative.
 
 
ITINERARIO N.8:
 
Tempo percorrenza per rif. “BAJON “= 3.30 h
 
P.zza Domegge – Collesello – Deppo – Lagune – Ronce – Rous – Simonz – Varsure – Dumelle – Forcella Bassa – Rif. Bajon
 
• Percorso abbastanza lungo che offre però una notevole varietà di paesaggi. Dopo aver attraversato la contrada di Deppo si raggiunge il Colle di Bièa, da cui si può dominare tutta la valle, con il lago del Centro Cadore. Superate le “ strente de Rous” (le strette di Rous), abbastanza rapide, si è ripagati dalla bellezza di Simonz, un pianoro costellato di “tabià” sia di pietra che di legno, testimonianza di un'epoca in cui si praticava l'alpeggio nei mesi estivi e molte famiglie si trasferivano nei pascoli. Giunti in Località “Dumelle” vi è la possibilità di ristorarsi presso un'acqua freschissima; arrivati a 1828m di rifugio “Bayon”, si nota il cambiamento di flora e il diradarsi dell'abete e dell'abete bianco. Il rifugio ha sede in una malga per le mucche, restaurata, di cui si può vedere l'antica struttura nelle lunghe stalle ancora perfettamente conservate.
 
 
ITINERARIO N.9:
 
Tempo percorrenza per rif. “CERCENA' “      = 1 h
Tempo percorrenza per Dàlego                 = 1.30 h
Tempo percorrenza per Biv. “MONTANEL”             = 2.30 h
Tempo percorrenza per Cima “MONTANEL”   = 4 h
 
P.zza Domegge – Ciòupe – Ponte sul Lago – Focén – Contènego - Rif. Cercenà – Dalègo – Bivacco Montanèl – Cima Montanèl
 
• Percorso molto suggestivo e quasi doveroso per chi ama le Dolomiti o per chi desidera conoscerle.
In località “Dalègo” si può ammirare, in mezzo al verde, un vecchio “tabià” perfettamente conservato, dalla tipica architettura montana oggi quasi scomparsa: l'edificio principale e la piccola “cusinetta” che serviva esclusivamente per fare il fuoco e cucinare.
Il Bivacco Montanèl è stato recentemente costruito dal C.A.I. Di Domegge. Da qui si parte per la Cima Montanèl che si raggiunge attraverso un ampio prato ricco di una grande varietà di fiori.
Dalla cima lo spettacolo è grandioso: di fronte, il Tudaio, le Marmarole, l'Antelao, il Pelmo, le Tofane, alle spalle i Monfalconi, gli Spalti di Toro, il Duranno e il Cridola.